01-newsDopo decine di esposizioni itineranti in tutti i continenti, la mostra su “L’emigrazione giuliana nel mondo” è ritornata a Trieste, dove era stata inaugurata per la prima volta esattamente dieci anni fa. Occasione: il 60° Anniversario della prima partenza di emigrati triestini per l’Australia dalla Stazione Marittima del Porto di Trieste, il 15 marzo 1954. Protagonista di quel viaggio fu la nave “Castel Verde”, rimasta nel cuore del capoluogo del Friuli Venezia Giulia come simbolo di un fenomeno migratorio eccezionale, che segnò l’inizio di sette anni di partenze da Trieste per l’Australia.

La mostra, proposta dall’Associazione Giuliani nel Mondo di Trieste, ideata e realizzata da Primalinea con la consulenza storica di Dario Rinaldi, è stata ospitata presso la Sala Comunale di Piazza dell’Unità d’Italia. Aldilà di ogni più ottimistica previsione, in soli tre giorni l’esposizione ha registrato circa duemila visitatori, a testimoniare come sia ancora vivo il ricordo di questa vicenda e come l’emigrazione sia un argomento che torna a coinvolgere tutte le generazioni, con un interesse crescente negli ultimi tempi, messi alla prova dall’attuale crisi economica. Il momento incerto, purtroppo, spalanca prospettive di nuove partenze per l’estero di Italiani alla ricerca di lavoro e di condizioni dignitose di vita.

All’interno del nostro sito potete consultare il PDF del libro-catalogo completo dell’edizione 2011 di questa mostra.

locandina 50x70_stampa