Seguici su

ManiAGO. Storie fatte a mano

Testi di Romeo Pignat, fotografie di Ruggero Lorenzi.
Progetto grafico: Primalinea
Editore: Lito Stampa, Rodeano Alto di Rive d’Arcano (UD), 2016

Gino è il mago che pensa con le mani e, quando pensa, gli ridono gli occhi chiari, e sembra quasi che l’oggetto riflesso sull’iride preceda di qualche istante la creazione magica. Ogni gesto ha il peso giusto, la giusta direzione.”

A Maniago la fabbricazione del coltello è indissolubile dall’uomo, dalla sua memoria e dalla sua visione, dalle sue nostalgie e dalle sue aspirazioni. Da quest’alchimia tra materia e sentimenti ha preso forma ManiAGO – Storie fatte a mano, il secondo libro di parole e immagini nato dall’incontro tra l’obiettivo di Ruggero Lorenzi e la penna di Romeo Pignat.

È un viaggio dentro officine e gesti scomparsi, attraverso le emozioni e i ricordi degli artefici di una grande tradizione, verso nuove sfide che raccontano il futuro di Maniago. È un percorso arricchito dal bagaglio professionale nella comunicazione d’impresa dei due autori: un vissuto che ha reso più profondo e partecipe il contatto con fabbriche che sono innanzitutto famiglie, rapporti e dialettica tra generazioni, esperienza che combatte contro se stessa, illuminata da nuovi punti di vista. Si scopre così un mondo capace di trasformarsi nelle sue manifestazioni tecnologiche, restando tuttavia immutato nella sua tensione creativa, che persegue la Qualità irripetibile del prodotto. A Maniago un’onda di eccellenza artigiana si trasmette da padri e madri a figli e nipoti. È un fiume di passione – più forte dell’acciaio forgiato dalle mani e dalle macchine – che scorre come lava sotto la superficie di quella natura unica, con le sue aspre montagne e i suoi greti impassibili, che annuncia l’unicità di Maniago. La sua sommessa, potente rivelazione.