Seguici su

ICM Gorizia

Collaborazione con l’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei per la creatività del periodico online Kadmos.

La primavera 2021 vedrà la rinascita di Kadmos, storica rivista plurilingue edita dall’Istituto per gli Incontri Culturali Mitteleuropei di Gorizia. Nata nel 1990 come Informatore Mitteleuropeo, riproposta come rivista scientifica dal 2001, Kadmos riprenderà vita in una nuova veste online. Diventerà il riferimento scientifico e lo strumento privilegiato di comunicazione del nascente  Distretto Culturale Mitteleuropeo GO-Mosaico: un progetto che abbraccia l’area orientale del Friuli Venezia Giulia, la Carinzia meridionale e la Slovenia occidentale, territorio di convergenza dei tre grandi popoli latino, slavo, germanico, con baricentro simbolico la città di Gorizia in connessione con Aquileia.

Con grande onore e con altrettanto senso di responsabilità, Primalinea è stata coinvolta nella direzione artistica di Kadmos. Questa sfida, insieme complessa e affascinante, muoverà dalla riscoperta della ricchezza multi culturale di questo territorio, per estendersi attraverso una fitta rete di relazioni in quello più ampio della Mitteleuropa, dalla Lituania alla Serbia, dalla Slovenia all’Ungheria a molti altri Paesi, coinvolgendo anche realtà regionali di primordine, negli ambiti istituzionale, accademico, produttivo, artistico, turistico.

Il progetto, avviato nel secondo semestre del 2020, corrisponde a una passione per i grandi temi della frontiera orientale coltivato da sempre in Primalinea, e che ci ha portato a spaziare nel nostro lavoro dalle Valli del Natisone alle vicende dell’emigrazione giuliana. L’approdo a Gorizia, nel momento in cui è stata designata con Nova Gorica Capitale europea della Cultura 2025, arricchirà il significato della nostra esperienza: la proietterà in una più ampia e auspicata prospettiva d’incontro e di dialogo tra i popoli, le civiltà e le lingue che convivono da secoli in questa terra fertile e straordinaria.

Per saperne di più sul progetto Kadmos, www.kadmos.eu